tifosi dell'Inter

Racconto umoristico: “Da lode” (puntata 4 di 6)

tifosi dell'InterPassano 30 minuti di panico ed “ehhhhmmmmm”, tanto che il professore, vedendomi con il naso viola, un occhio nero semichiuso, mi chiede: “ma è un intercalare o un rantolo?”
– Intercalare – lo rassicuro.

Tira un sospiro di sollievo.
Tira un sospiro di sollievo e mette fine a questa scena straziante.
– Diciotto – mi comunica.
Firma il libretto.
Senza neanche chiedermi se voglio accettare il voto.
Firma il libretto.

Considerando che non ho risposto ad una domanda che sia una, direi che semplicemente non ha intenzione di rivedermi.
Mai più.
Mi metto nei suoi panni.

Lo capisco.
Benissimo.

Passare trenta minuti a guardare un Adrien Brody occhionerato portatore di handicap rantolante che si sbottona la polo per conquistarlo col petto villoso …

Lo capisco.
Benissimo.

E sì. La polo sbottonata.
Dopo la seconda domanda.
Dopo la seconda domanda ho provato anche quella.

Lo capisco.
Benissimo.

Il professore firma il libretto e dà un’occhiata agli esami sostenuti.
5 anni, 5 esami.
Uno all’anno.
Rimugina.
Rimugina.
Rimugina.
– Metodico – commenta.

Fa probabilmente un conto rapido dell’età che avrò quando discuterò la tesi.
Alza le sopracciglia.
– In bocca al lupo.

Scatti di flash alle mie spalle.
Spuntano a sorpresa un fotografo professionista, Francesca infiocchettata di tutto punto, pare una sposa (penso: “lo voglio!”), in una mano una corona di alloro, nell’altra dei fiori (non vedo paggetti con fedi), Claudio, Pasquale, Fausto, uno più elegante dell’altro. Claudio con in mano una bottiglia di champagne di dimensioni epiche e costi proibitivi.

– Complimenti, dottore! – urlano in coro.
Applaudono.
Applaudono che nemmeno gli interisti al Bernabeu per la finale di Champions.
‘sti stronzi – penso – son venuti a sfottermi!

Il professore mi guarda a metà tra il rassicurato per l’essersi finalmente liberato di me ed il preoccupato per il futuro dell’Italia.
L’Italia in mano ai giovani?
Vedo l’apocalisse nei suoi occhi.
Si congeda.

… continua…

4 pensieri su “Racconto umoristico: “Da lode” (puntata 4 di 6)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.