logo di "Scherzi a parte"

Racconto umoristico: “Da lode” (puntata 3 di 6)

logo di "Scherzi a parte"Passano 30 minuti di panico ed “ehhhhmmmmm”, tanto che il professore, vedendomi con il naso viola e un occhio nero semichiuso, mi chiede: “ma è un intercalare o un rantolo?”
Qui serve una parentesi.

Ormai mi ero rimesso dalla visita a sorpresa del fiorentin tamarro.
Mi ero anche ripreso da quando Francesca mi aveva bussato nel viso con un gancio destro.
Mi ero ripreso.
Ormai mi ero ripreso.

Due giorni fa sono andato con Francesca a fare un giretto in macchina.
Per staccare un paio d’ore dallo studio, dai libri, dalla tensione.
Lei alla guida. Io accanto a lei.
Lei fa cadere una cosa ai miei piedi.
La guardo scettico. Senza capire.
Ride.
Mi chiede di raccogliere una cosa che le è caduta.
Io mi sporgo in avanti per raccoglierla. Pensando a qualcosa di erotico.
“Che non si sia messa le mutandine?”
Lei frena di botto e ride.
Ride.
Io sbatto il naso contro il cruscotto.
– Scherzetto! – dice.

Solito siparietto.
Solite lacrime.
Solito: “il mio uomo!”.
Solita Francesca che ride.
Ride.
Ride.
Francesca.
Le piaccio di più quando sembro Adrien Brody.

… continua…

Un pensiero su “Racconto umoristico: “Da lode” (puntata 3 di 6)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.