soldi

Racconto umoristico: “Da (a)mare” (puntata 1 di 10)

soldiL’amore non si compra con i soldi, i gioielli, le belle macchine, le belle borse, le belle firme.
Ho imparato questo delle donne.
Contro ogni luogo comune maschilista, sessista.
Restituiamo la dignità alle donne.

L’amore non si compra con i soldi, i gioielli, le belle macchine, le belle borse, le belle firme. L’amore si compra con i saggi brevi. Sul neopositivismo, per la precisione.

Sì.

Ho provato a convincere Francesca di venire al mare con noi. In ogni possibile lingua. In ogni possibile declinazione di fede. Dalla preghiera cristiana, alla danza Maori.
Niente.

Ho provata a corromperla con un gelato. Un aperitivo. Una cena.
Mi ha risposto: “ti piacerebbe, eh”.
Ho ribattuto: “sì”.
Ha ribattuto: “neanche morta”.
Niente.

Ho provato a minacciarla.
Io: “se non vieni, non ti parlo più”. Lei: “sarebbe anche l’ora”.
Io: “se non vieni, ti meno”. Lei: “ma le hai viste che braccina hai?!?”
Le ho viste.
Niente.

Le ho accennato, di sfuggita, alla remota possibilità puramente teorica di scrivere al posto suo il saggio breve per il seminario di Filosofia della Scienza. Non avevo ancora finito di parlare, che era già infraditata, incostumata, impareata, spalmata, incremata, abbronzata, si era già buttata in acqua, era tornata all’asciugamano, asciugata. Era già quasi ritornata a casa.

… continua…

Un pensiero su “Racconto umoristico: “Da (a)mare” (puntata 1 di 10)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.