maldive

Racconto d’amore: “Shakespeare in facebook” (puntata 6 di 8)

maldiveIl giorno dopo, stranamente, Romeo non appare in chat.
Neppure il giorno dopo ancora.
Il terzo giorno. Notifica. Messaggio.

Da Romeo.
Oggetto: oggi ti porto al mare.
Messaggio senza testo.
Allegata un’immagine.
Spiagge bianche. Mare blu. Palme verdi.

– dove eri in questi 2 giorni, emerita testolina di cazzo?!?
Romeo rimane per un attimo senza rispondere.
Poi scrive: “a preparare la nostra vacanza! 🙂 ”
– premesso che, se risparisci così un’altra volta, prendo le pinze di babbo e ti spezzo le ditina una ad una … spero che non siano le spiagge bianche di solvay! io lì non ci faccio il bagno nemmeno con una muta anticontaminazione atomica!
– no, no! maldive! hai preparato le valigie?
– senti … se vengo … e non vengo … ma se vengo …
– … e non vieni …
– esatto! se vengo … e non vengo … le valigie le fai, le porti, le sfai, le rifai, le riporti e le risfai te!
– ehm … ehm … ehm … pensavo … partiamo senza bagagli. Compriamo tutto là!
– comprIAMO?
– no, no … comprO! 😛
– ah ecco!!!!!!!!!!!!!
– sì, sì, pago tutto io! anzi … perché non partiamo con il mio jet privato!? almeno possiamo portare tutti i bagagli che vogliamo!
– no! non ci hai capito una sega!
– amo i tuoi francesismi!
– oops! scusa, ma tu nomini il nome dello Shopping invano! blasfemo! 🙂 TE MI COMPRI TUTTO QUELLO CHE DICO IO.

Lui non risponde.
– OH – lo sollecita lei.
Lui continua a non rispondere.
A lei arriva una notifica.
Romeo ha condiviso qualcosa sulla sua bacheca.
Va a vedere.
Una foto.
Jet privato.
Da sceicco.
Giulietta commenta: “I D I O T A”
Romeo commenta: “T I A MO A N C H ‘ I O <3”

Le piace proprio quell’idiota! Quell’idiota che non fa che inventare storie romanticamente assurde. Che non smette di prenderla in giro. Che non smette di farsi prendere in giro. Che si rende ridicolo per farla ridere. Perché la fa ridere. Lei non ha mai riso tanto come in queste ore con lui. Che non fa che chiederle se lo vuole sposare. Che non fa che mandarle cuoricini. Che non fa che dirle che è la più bella. Di tutte. La sua principessa.

– però mi compri le borse. voglio tante borse. armani – torna Giulietta in chat.
– ti copro di borse … non saprai dove metterle … armadi di armani.
– trentatre trentini entrarono a trento e il papa pesa il pepe a pisa
– come sei acuta! 😛
– e mi compri TANTI vestitini!
– ok, Paris. mi piaci perché non sei frivola!
– vaffanculo!
– ti voglio bene anch’io!
– ammazzati! ora però devo andare a mangiare! ti lascio il link della collezione primavera-estate che ti dicevo. fai te 🙂
– è una scusa! te non mi vuoi più!
– infatti!
– hai appena ammesso che quindi prima mi volevi … o sbaglio?
– sbagli! mai voluto! a dopo 🙂

– tornata! – annuncia Giulietta al suo bel Romeo.
– e a me? – risponde giocosamente il suo bel Romeo, lasciandola di stucco.
– stronzo!
– grazie!
– grazie, cosa?!?
– mi piace quando mi danno dello stronzo! alle ragazze piacciono gli stronzi!
– A ME NO! – risponde la Capuleti incaponita.
– stai cercando di dirmi che sillogisticamente non sei una ragazza? riservi sorprese là sotto???
– S T R O N Z O!
– <3 ora però devo andare!
– no!
– ho una visita! devo!
– addio! non mi cercare mai +!
– stasera mi farò perdonare!
– per me sei morto!
– a stasera! <3
– addio!

… continua…

2 pensieri su “Racconto d’amore: “Shakespeare in facebook” (puntata 6 di 8)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.